La Direzione dei Lavori Architettonici è un’operazione svolta da un tecnico, definito Direttore dei Lavori, con lo scopo di seguire l’andamento regolare del cantiere, per le sole opere legate all’architettura di un immobile.

I compiti del Direttore dei Lavori Architettonici sono molteplici:

– denuncia al Comune competente l’inizio dei lavori;

– verifica, mediante sopralluoghi intensi in cantiere, la corretta esecuzione dei lavori nel rispetto delle autorizzazione rilasciate dagli organi competenti;

– redige gli stati di avanzamento lavori (SAL), o se redatti dall’impresa esecutrice si limita al controllo contabile con l’avvallo di questi ultimi;

– effettua i verbali di riunione o di eventuali ordini di servizio;

– verifica gli eventuali certificati inerenti i materiali utilizzati nel processo produttivo e le relative certificazioni di corretta posa in opera;

– al termine dei lavori comunica al Comune competente l’ultimazione dei lavori e presenta la richiesta del rilascio di agibilità.

I compiti del Direttore dei Lavori Architettonici non comprendono la gestione della sicurezza nel cantiere e la direzione dei lavori delle opere strutturali. Il Committente ha la facoltà di incaricare altri tecnici per espletare tutte le necessarie operazioni legate sia alla sicurezza che alle opere strutturali.

Il Direttore dei Lavori Architettonici è un tecnico (Architetto, Ingegnere, Geometra, Perito), nominato dal committente, abilitato ad esercitare la libera professione ed iscritto ad un Albo / Collegio Professionale.

 

letture esame

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!